Guida di GSview


Panoramica Generale

GSview è una interfaccia grafica per Ghostscript sotto MS-Windows o OS/2. Ghostscript è un interprete per il linguaggio di rappresentazione della pagina Postscript usato dalle stampanti laser. Per i documenti che si attengono all'Adobe Postscript Document Structiring Conventions, GSview permette alle pagine selezionate di essere viste o stampate. GSview 4.8 necessita di Ghostscript 7.04 - 9.19.

knstallazione
Registrazione
Convenzioni sulla struttura del Documento
Files in formato PDF
Apertura di un documento
Selezione della Pagina
Informazioni sul documento
Stampa
Conversioni
Misure
Opzioni
Orientamento di Pagina
Dimensioni della Pagina
Tasti
Opzioni della linea di comando
World Wide Web
Copyright
Problemi Comuni
Altri Programmi Utili
Altri Argomenti della Guida


knstallazione

E' consigliabile usare lo specifico programma di installazione per installare GSview. Il programma di installazione si chiama setup.exe sotto MS-Windows e os2setup.exe sotto OS/2. GSview per MS-Windows è distribuito in un archivio auto estraente avviando il quale sarà avviato il programma di installazione. Ghostscript dovrà invece essere installato separatamente.

Se si desidera installare manualmente GSview, vedere il paragrafo Installazione Manuale

La Configurazione parte automaticamente la prima volta che GSview viene avviato. Se si desidera cambiare la configurazione successivamente, usare Opzioni | Configurazione Facile oppure Opzioni | Configurazione Avanzata.

Vedere anche Opzioni | Lingua.

Come ottenere Ghostscript
Installazione di Ghostscript
Disinstallazione di GSview
Installazione Manuale
Installazione Manuale Avanzata
Installazione di Rete
Avvio di GSview da File Manager oppure da Windows Explorer


Come ottenere Ghostscript

GSview necessita di Aladdin Ghostscript. GSview e Aladdin Ghostscript sono disponibili separatamente presso il sito
 http://www.cs.wisc.edu/~ghost/

Per configurare GSview, è necessario ottenere e installare sia Aladdin Ghostscript che GSview e quindi avviare GSview.


Installazione di Ghostscript

Aladdin Ghostscript per Win32 è disponibile come archivio auto estraente che esegue l'installazione automaticamente. Per maggiori dettagli su come installare manualmente Ghostscript si prega di leggere i files di documentazione di Ghostscript Install.htm e Use.htm


Disinstallazione di GSview

Per disinstallare GSview da Windows 95 o NT 4.0, usare Aggiungi/Rimuovi Programma dal Panello di Controllo di Windows.

Disinstallazione Manuale


Disinstallazione Manuale

Per disinstallare GSview, eliminare i files nella cartella gsview.

Rimuovere inoltre:

 c:\windows\gsview32.ini

dall'appropriata cartella di sistema. Per Windows NT può essere anche necessario rimuovere gsview32.ini dalle cartelle del profilo utente.

Rimuovi il gruppo Ghostgum dal Program Manager oppure dal menu Start

Se si conosce come modificare il registro, rimuovere le seguenti chiavi:

 HKEY_CLASSES_ROOT\psfile
 HKEY_CLASSES_ROOT\.eps
 HKEY_CLASSES_ROOT\.ps
 HKEY_CLASSES_ROOT\MIME\Database\Content Type\application/postscript

Se i file PDF sono stati associati con GSview sarà necessario rimuovere anche:

 HKEY_CLASSES_ROOT\pdffile
 HKEY_CLASSES_ROOT\.pdf
 HKEY_CLASSES_ROOT\MIME\Database\Content Type\application/pdf

Il metodo preferibile per disinstallare Ghostscript è usare Aggiungi/Rimuovi Programmi dal Pannello di Controllo di Windows. Per disinstallare manualmente Ghostscript, rimuovere i files dalla cartella gsN.NN dove N.NN è il numero di versione di Ghostscript.


Installazione Manuale

E' raccomandato usare il programma di installazione per installare GSview. Le seguenti istruzioni descrivono come installare GSview senza usare il programma di installazione.

Impostare la variabile di ambiente TEMP in modo che punti ad una cartella per i files temporanei. Per esempio:

  SET TEMP=c:\temp

La cartella deve esistere e deve avere il permesso di scrittura.

Per prima cosa è necessario installare Ghostscript con i suoi files di libreria e caratteri. E' necessaria la versione di Ghostscript elencata in Panoramica Generale. Questa versione di GSview non funzionerà con altre versioni di Ghostscript. Installare Ghostscript in una cartella c:\gs\gsN.NN (sostituisci N.NN con il numero di versione di Ghostscript.)

Crea una directory c:\ghostgum\gsview

Successivamente installare GSview per Windows copiando gsview32.exe, gsv16spl.exe, gvwgs32.exe, gsvw32de.dll, gsvw32es.dll, gsvw32fr.dll, gsvw32it.dll, gsviewen.hlp, gsviewde.hlp, gsviewes.hlp, gsviewfr.hlp, gsviewit.hlp e printer.ini nella cartella c:\ghostgum\gsview

Avviare GSview e selezionare l'appropriata versione di Ghostscript (normalmente l'ultima). Per cambiarla successivamente, usare Opzioni | Configurazione Facile.

Per un maggior controllo sulla configurazione, vedere Installazione Manuale Avanzata.


Installazione Manuale Avanzata

Al posto di usare Opzioni | Configurazione Facile, usare Opzioni | Configurazione Avanzata.

Per prima cosa impostare correttamente i tre campi di testo (vedere Configurazione Avanzata).

Sulla finestra di dialogo di Configurazione Avanzata, selezionare le caselle di controllo Copia Stampanti Predefinite, Associa files .ps e Crea collegamenti nel Menu Start. In alternativa effettuare i tre seguenti passaggi:

1. Uscire da GSview e aggiungere printer.ini al file INI di GSview (c:\windows\gsview32.ini oppure c:\os2\gvpm.ini)

2. Aggiungere al Registro i tipi di file .ps e .eps (ed eventualmente i .pdf)

3. Creare un collegamento a GSview su Program Manager o sul Menù Start

Se sul sistema ci sono dei caratteri Type 1, è possibile fare in modo che siano usati da Ghostscript. Per esempi in merito vedere Fontmap.os2 e Fontmap.atm forniti con Ghostscript. Vedere anche l'argomento Caratteri.

Se si riscontrano dei problemi, provare a leggere la sezione Problemi Comuni.


Installazione di Rete

Installazione di GSview in una cartella di rete.

Quando un utente avvia GSview per la prima volta oppure lo avvia dopo che il numero di versione è cambiato, GSview configurerà automaticamente il computer locale.

Usando un percorso di rete UNC (\\NomePC\...) nell'installazione GSview non funzionerà sotto Windows 3.1. Funzionerà invece sotto Windows 95.

GSview tenta di mantenere un file di configurazione per ogni utente. Se esistono dei profili utente sotto Windows 95 o NT, GSview memorizzerà il file INI nella cartella del profilo utente, come specificato nel registro. Se questa cartella non viene trovata, e la variabile di ambiente USERPROFILE è definita ed essa è una cartella, GSview memorizzerà il file INI in questa cartella. Se anche questo fallirà, GSview memorizzerà il file INI nel percorso predefinito, la cartella di Windows. Se la cartella del profilo utente è protetta in scrittura, GSview causerà dei problemi.

Se si vuole evitare che venga automaticamente visualizzata la Configurazione Facile quando GSview viene avviato per la prima volta oppure ogni volta che viene aggiornato, mettere un file INI nella cartella di GSview. In futuro ricordarsi di rimuovere questo file prima di aggiornare GSview. Questo dovrebbe contenere solo quelle registrazioni che possono essere sovrascritte alla configurazione degli utenti. La tecnica suggerita è di installare GSview e di configurarlo successivamente. Copiare gsview32.ini oppure gvpm.ini dalla cartella di sistema oppure dalla cartella del profilo utente alla cartella di GSview, quindi modificarlo togliendo tutte le registrazioni, ad eccezione di:

 [GSview-4.8]
 Version=4.8
 GSversion=853
 Configured=1
 GhostscriptDLL=e:\gs\gs8.53\bin\gsdll32.dll
 GhostscriptInclude=e:\gs\gs8.53\lib;e:\gs\fonts
 GhostscriptOther=-dNOPLATFONTS -sFONTPATH="c:\psfonts"

Quando un utente avvia GSview, il suo file INI sarà usato normalmente. La prima volta che GSview viene avviato, o quando la versione di GSview non corrisponde con quella del file INI, verranno resi i seguenti errori:

1. Il file INI file nella cartella di GSview sarà letto, non tenendo in nessun conto il file INI degli utenti.

2. L'elenco delle stampanti sarà aggiornato dal printer.ini della cartella di GSview .

3. Le associazioni dei file (.ps, .eps, .pdf) NON saranno generate o cambiate. Se si desidererà cambiarle dovrà essere usato Opzioni | Configurazione Avanzata.

4. I Gruppi di Program Manager/ Le Cartelle del Menu Start / I Collegamenti al programma NON sono stati modificati. Se si desidererà cambiarli dovrà essere usato Opzioni | Configurazione Avanzata.

Se un utente tenterà di usare il programma di disinstallazione di GSview egli tenterà anche di cancellare i files di GSview e Ghostscript presenti sulla rete. Assicurarsi quindi che gli utenti non abbiano il permesso di scrittura sulle cartelle di GSview e Ghostscript. Per avere una maggiore sicurezza, potrebbe essere rimosso il file uninstal.txt dalla cartella di GSview.


Avvio di GSview da File Manager oppure da Windows Explorer

Se si usa il programma di GSview setup.exe e si risponde SI a tutte le domande, la seguente configurazione è già stata stata fatta. Se non si vuole aggiornare il registro durante l'installazione di GSview le seguenti informazioni spiegano come farlo manualmente.

Per avviare GSview quando si fa doppio click su un file PostScript nel File Manager deve essere fatto quanto segue:

Dal Program Manager, avviare l'Editor Informazioni di Registrazione usando File | Esegui... e quindi digitare regedit. Dall'Editor Informazioni di Registrazione selezionare Modifica | Aggiungi Tipo File ... e quindi impostare i seguenti campi:

 Identificatore = psfile
 Tipo File = PostScript
 Azione = Open
 Comando = c:\ghostgum\gsview\gsview32 %1
 Usa DDE = disattivato
 Azione = Print
 Comando = c:\ghostgum\gsview\gsview32 /p %1
 Usa DDE = disattivato

Premere quindi OK.

Dal File Manager, selezionare File | Associa e quindi impostare i seguenti campi:

 Files con Estensione = ps
 Associa con = PostScript (gsview)

Premere quindi OK.

Ci siamo! Ora facendo doppio click su un file PostScript il File Manager avvierà GSview. Quando si trascinerà il file PostScript sul Print Manager GSview stamperà il file. Se si possiede una stampante PostScript questo può non essere utile. In questo caso sarà necessario rimuovere l'azione 'Print' dal registro.

Per Windows 95, la configurazione è fatta invece usando l'Explorer di Windows (Gestione Risorse).

Avviare Windows Explorer. Selezionare Visualizza | Opzioni . Selezionare la cartella Tipi di File. Selezionare il pulsante Nuovo Tipo. Immettere i seguenti campi:

 Descrizione del Tipo = PostScript
 Estensione associata = PS EPS

Premere il pulsante Nuovo e quindi immettere

 Azione = open
 Applicazione usata per eseguire l'azione = c:\ghostgum\gsview\gsview32.exe

Premere il pulsante OK

Premere il pulsante Nuovo e quindi immettere

 Azione = print
 Applicazione usata per eseguire l'azione = c:\ghostgum\gsview\gsview32.exe /p

Premere il pulsante OK

Premere il pulsante Chiudi.

Premere il pulsante Chiudi.


Registrazione

Se si vuole sostenere lo sviluppo di GSview oppure si vuole disabilitare la schermata di disturbo di GSview, si prega di considerare la registrazione di GSview. Non ci sono requisiti richiesti per registrare GSview. GSview è disponibile con la Aladdin Free Public Licence, contenuta nel file LICENCE. Questo abilita al libero uso, ma limita la distribuzione commerciale.

La quota di registrazione è attualmente di AUD$40. GSview può essere registrato online presso

 http://www.ghostgum.com.au/

oppure inviando tramite fax o email il form di registrazione che è contenuto nel file regorder.txt, reperibile presso la cartella di GSview. L'uso della registrazione online è comunque preferibible per la Ghostgum Software.


Convenzioni sulla struttura del Documento

Adobe ha definito un elenco di commenti convenzionali estesi che forniscono ulteriori informazioni in riferimento alla struttura della pagina e alle risorse richieste dal file PostScript. Se il file contiene questi commenti (DSC), GSview può visualizzare le pagine in qualsiasi ordine usando Vai a Pagina e visualizzare le pagine in ordine inverso usando Pagina Precedente. Le pagine selezionate possono essere estratte in un altro file o stampate.

Se il file non contiene commenti DSC, GSview può solo visualizzare le pagine nell'ordine originale.

I files conformi al DSC iniziano con la linea di commento:

 %!PS-Adobe-3.0

dove il numero 3.0 può cambiare ed è il numero della versione DSC. Alcuni programmi scrivono i files PostScript con un control-D come primo carattere del file, seguito dalla linea di commento sopraccitata. GSview riporterà correttamente che questi files non sono conformi al DSC, ma manterrà comunque disponibili le possibilità estese di selezione delle pagine. Fare un reclamo all'autore del programma che ha prodotto il file PostScript. Per rendere il file conforme al DSC, modificarlo rimuovendo il carattere control-D.

I files conformi al DSC contengono linee come le seguenti:

 %%Pages: 24
 %%Page: 1 1

Queste linee informano GSview su quante pagine è composto il documento e dove esse iniziano. GSview usa queste informazioni per selezionare le singole pagine.

Encapsulated PostScript Files (EPSF) sono documenti di una singola pagina che contiene un sottosistema dei commenti DSC e dei comandi PostScript. I files EPS iniziano con la linea di commento:

 %!PS-Adobe-3.0 EPSF-3.0

I files EPS sono comunemente usati per l'inserimento in altri documenti e per questa ragione richiedono un commento con i limiti del box:

  %%BoundingBox: llx lly urx ury

dove llx, lly, urx e ury sono numeri interi che danno le coordinate x e y degli angoli in basso a sinistra e in alto a destra del Box che include tutti i punti della pagina.

Alcuni files EPS contengono una anteprima del documento PostScript. Questa anteprima può essere un Windows Metafile, un file TIFF, oppure una anteprima Interchange (EPSI format). Per i files di anteprima Windows Metafile o TIFF, il file EPS sotto DOS contiene una testata binaria che specifica la posizione e le dimensioni dell'anteprima e le sezioni del linguaggio PostScript del file EPS. Per il formato Interchange, l'anteprima è contenuta in un commento DSC che inizia con

 %%BeginPreview: width height depth lines

Un file EPS con l'anteprima può essere creato da un file EPS senza anteprima usando Aggiungi Anteprima EPS.

GSview può dare degli avvisi quando i documenti contengono dei commenti DSC scorretti. Questo può essere cambiato con Opzioni | Avvisi DSC.


Files in formato PDF

GSview può visualizzare e stampare i files PDF, anche se con il metodo corrente ci sono delle limitazioni.

Mentre visualizza GSview ignora le dimensioni di pagina del menu Carta e al suo posto usa i /MediaBox del file PDF. Se Opzioni | Ritaglia EPS è abilitato, GSview userà i /CropBox del file PDF.

GSview ha bisogno di aprire (Apri) un file PDF per contare le pagine. Se il file viene selezionato (Seleziona), GSview non sarà in grado di effettuare Estrai Testo, Cerca, Vai a Pagina o di fare qualsiasi altra operazione che richieda di conoscere quante pagine ci sono nel documento.

Il supporto al collegamento pdfmark non è affinato.

Per convertire un file PostScript in un file PDF, usare File | Converti, quindi selezionare la periferica pdfwrite.

Per convertire un file PDF in un file PostScript, usare File | Converti, quindi selezionare la periferica pswrite.

File | Estrai non funziona per i files PDF. L'estrazione di pagine PDF estrae PostScript al posto di PDF.

Per automatizzare la conversione di più files, vedere ps2pdf.bat e pdf2ps.bat nella cartella di Ghostscript. Sarà necessario usare gswin32c.exe al posto di gs.exe. Sarà necessario anche impostare il path incluso in Ghostscript usando -I oppure la variabile di ambiente GS_LIB.


Apertura di un documento

Il comando Apri nel menu File apre un file e visualizza la prima pagina.

Se il file contiene commenti DSC, le pagine possono essere selezionate usando Pagina Successiva, Pagina Precedente e Vai a Pagina.

Se il file non contiene commenti DSC, Pagina Precedente e Vai a Pagina non funzioneranno. Finché l'ultima pagina non è stata visualizzata non dovrebbe essere selezionato un altro file.

Quando un file è aperto GSview visualizzerà il nome del documento, la pagina corrente (se disponibile) e, mentre il cursore è sopra all'immagine, la posizione del cursore specificata in coordinate da Opzioni | Unità di Misura. Le coordinate possono essere in punti PostScript (1/72"), millimetri o pollici. La posizione del cursore è utile per calcolare i limiti dei box.

Il comando Seleziona File è simile ad Apri ma non visualizza il documento. Questo comando è utile per aprire un documento prima di stamparlo.

Il comando Salva con Nome salva una copia del documento corrente. Questo è utile se GSview viene usato come un visualizzatore PostScript da un'altra applicazione e si vuole salvare il file correntemente visualizzato.

Il comando Chiudi chiude il documento corrente. Questo dovrebbe essere usato prima che il file corrente sia cambiato da un altro programma. Se questo non viene fatto e GSview trova che la lunghezza o la data del file sono cambiate verrà chiuso Ghostscript e il documento verrà riscansionato .

Vedere anche Stampa.


Selezione della Pagina

Visualizza | Pagina Successiva oppure il pulsante + fa spostare alla pagina successiva del documento. Questo funziona anche se il documento non contiene i commenti DSC.

Visualizza | Pagina Precedente oppure il pulsante - fa spostare alla pagina precedente.

Visualizza | Rivisualizza oppure il tasto 'F5' rivisualizza la pagina corrente.

Visualizza | Vai a Pagina oppure il tasto di scelta rapida della lingua corrente mostra una finestra di dialogo che permette la selezione del prossimo numero di pagina da visualizzare. La finestra di dialogo Seleziona Pagina mostra le etichette di pagina poiché esse sono probabilmente più utili dei numeri di pagina sequenziali.

Visualizza | Pagina Successiva in Alto oppure la barra spaziatrice fa spostare alla parte in alto della pagina successiva del documento.

Visualizza | Pagina Precedente in Alto oppure il tasto BackSpace fa spostare alla parte in alto della pagina precedente.

I comandi Pagina Precedente, Rivisualizza e Vai a Pagina funzionano solo se il documento contiene comandi DSC.

Visualizza | Adatta Finestra oppure il tastoF6 cambiano la risoluzione della visualizzazione in modo che l'intera pagina sia adattata alla finestra corrente. L'uso ripetuto fa in modo che sia la larghezza che l'altezza della pagina siano adattate alla finestra corrente.

Visualizza | A tutto Schermo oppure il tasto F4 visualizza la pagina a tutto schermo (senza barra del titolo, barre di scorrimento ecc.). Per ritornare alla visualizzazione normale premere il tasto di Escape (Esc).


Informazioni sul documento

Una piccola area di informazione nella parte alta della finestra è usata da GSview per visualizzare il nome del file del documento, il numero di pagina corrente, l'etichetta (se disponibile) e, mentre il cursore è sopra l'immagine, la posizione del cursore (relativa all'angolo in basso a sinistra della carta) in coordinate specificate da Opzioni | Unità di Misura. La posizione del cursore è utile per calcolare i limiti dei box.

Il comando Informazioni sul menu File mostra una finestra di dialogo con le seguenti informazioni riguardanti i commenti DSC nel documento corrente:

File è il percorso completo del documento.

Tipo può essere DSC,EPS, Nessun commento DSC oppure Ignora Commenti DSC. EPS è un "Encapsulated PostScript File", un documento di una sola pagina che contiene un sottoinsieme dei commenti DSC e dei comandi PostScript. I files EPS sono comunemente usati per l'inclusione in altri documenti. Ignora Commenti DSC è visualizzato se Opzioni | Ignora DSC è selezionato. I commenti potrebbero essere preceduti da Ctrl-D seguito da oppure PJL seguito da. Entrambi indicano che il documento non è conforme al DSC perché ci sono alcune sporcizie all'inizio del documento. Per risolvere il primo caso vedere Problemi Comuni. Per risolvere il secondo, non usare il driver HP LaserJet nella creazione di documenti PostScript per la distribuzione ad altri.

Titolo è un testo che può essere usato nella stampa delle insegne delle pagine e nell'instradamento o la ricognizione dei documenti.

Data è la data di creazione del documento.

Limiti del Box specifica il box che include tutti i punti disegnati sulla pagina. I quattro valori interi sono le coordinate degli angoli in basso a sinistra e in alto a destra dei limiti del box nelle coordinate predefinite dell'utente (1/72 pollici).

Orientamento è l'orientamento predefinito della pagina e può essere Verticale o Orizzontale . Vedere il menu Orientamento.

Ordinamento di Pagina può essere Ascendente, Discendente o Speciale. Se Ordinamento di Pagina è Discendente, GSview inverte automaticamente le pagine nella visualizzazione o la stampa rispetto a come appaiono nell'ordine ascendente. Nell'estrazione o la stampa, GSview può essere istruito a stampare le pagine in ordine discendente (contrario). Speciale significa che le pagine non dovrebbero essere riordinate.

Carta Predefinita è il nome del formato della carta seguito dalla larghezza e dall'altezza espresse nelle coordinate predefinite dell'utente (1/72 di pollice).

Pagine è il numero totale delle pagine nel documento.

Pagina è l'etichetta ed il numero della pagina.

Bitmap è la dimensione in pixels del bitmap visualizzato che può essere utile se si sta copiando l'immagine visualizzata.


Stampa

Il comando Stampa sul menu File permette la stampa del documento usando Ghostscript. Ci sono tre metodi usati da GSview per la stampa: Stampante GDI di Windows, Device di Ghostscript oppure Stampante PostScript.

Stampante GDI di Windows usa Ghostscript per creare dei bitmaps per ogni pagina, e quindi stampa questi usando i driver standard di Windows. Questo è il metodo di stampa più lento, ma dovrebbe funzionare con la maggior parte delle stampanti.

Device di Ghostscript usa i driver di stampa di Ghostscript. Questo è più veloce, ma è necessario che Ghostscript abbia i driver per la propria stampante ed è necessario conoscere come viene chiamata. Per esempio, la stampante HP LaserJet 4 usa il driver ljet4. Vedere la documentazione di Ghostscript per maggiori dettagli.

Stampante PostScript non usa Ghostscript per la stampa dei file PostScript. Il file viene semplicemente spedito direttamente alla stampante.

Ci un significativo ammontare di interazioni tra i settagi e la la finestra di stampa. Per esempio, la selezione di Device di Ghostscript disabilita il pulsante Proprietà perchè esso non è più rilevante. Maggiori dettagli sono negli argomenti successivi.

Vedere anche Conversioni e Converti.

Seleziona Pagine
Stampante GDI di Windows
Device di Ghostscript
Stampante PostScript
Stampa File
Proprietà


Seleziona Pagine

Quando si stampa è possibile selezionare un intervallo di pagine. All'interno di questo intervallo è possibile selezionare tutte le pagine, le pagine pari oppure le pagine dispari. Se vengono selezionate le pagine dispari nell'intervallo da 10 a 20, la prima pagina stampata sarà la 11.

Il pulsante Seleziona Pagine può essere disabilitato se non è supportato dal metodo di stampa.

La casella di controllo Ordine inverso fa in modo che le pagine siano stampate in ordine discendente. Questa è abilitata solo per i documenti che contengono commenti DSC.

Se si vogliono stampare delle pagine selezionate da un documento DSC che ha l'ordinamento di pagina speciale (p.e. le pagine non possono essere riordinate), selezionare Stampante GDI di Windows e Ignora DSC.


Stampante GDI di Windows

Questo metodo usa Ghostscript per creare un bitmap per ogni pagina, e questi vengono stampati usando i driver di stampa standard di Windows. Esso dovrebbe funzionare su tutte le stampanti che supportano la grafica raster.

Viene usato In modo predefinito un bitmap monocromatico per ottenere la massima velocità. Se si vuole la stampa a colori sarà necessario abilitarlo usando il pulsante the Impostazioni button.

Se Carta Fissa è attivato (come predefinito), GSview userà le dimensioni di pagina del menu Carta e ignorerà i tentativi dei documenti PostScript o PDF di cambiare le dimensioni stesse. Questo è utile per i files PDF che contengono un misto di pagine verticali e orizzontali. Se Carta Fissa è disattivato, GSview imposterà le dimensioni predefinite della pagina impostate nel menu Carta ma permetterà alle dimensioni della pagina di essere cambiate.

Opzioni è normalmente vuoto, ma può contenere dei comandi per le opzioni della linea di comando di Ghostscript. Da usare con attenzione!

Questo metodo di stampa permette alle pagine selezionate di essere stampate anche se un documento PostScript non contiene commenti DSC. Esso è in grado di fare questo trasformando tutte le pagine, ma inviando alla stampante solo le pagine richieste. Può essere molto lento.


Device di Ghostscript

La finestra di dialogo Seleziona Device di Ghostscript permette la selezione dei device di stampa di Ghostscript e della loro risoluzione. L'elenco predefinito dei devices disponibili e delle risoluzioni è memorizzato nella sezione [Devices] del file gsview32.ini ed è ripreso dalla distribuzione della versione standard di Ghostscript 6.0. E' possibile usare anche altri devices o risoluzioni.

Alcune opzioni di Ghostscript possono essere aggiunte tramite il campo Optioni field oppure con il pusante Proprietà.

Il pulsante uniprint seleziona la periferica uniprint e visualizza una lista dei file di configurazione disponibili (*.upp) per la periferica uniprint. Se viene selezionato uno di questi file, il suo nome verrà posto nel campo Opzioni di Impostazioni Stampante. Vedere il file Ghostscript Devices.htm per maggiori dettagli su come configurare la periferica stessa.


Stampante PostScript

Se viene selezionate Stampante PostScript, le pagine selezionate saranno inviate direttamente alla coda di stampa della stampante, senza usare Ghostscript. Questa operazione è simile a File | Stampa File, ad eccezione del fatto che è possibile selezionare quali pagine stampare.

Quando una stampante PostScript è connessa per mezzo di una porta seriale è a volte richiesto l'invio un carattere Ctrl+D prima del file PostScript e, in funzione del corretto funzionamento di altri programmi, a volte anche dopo. Questo fa parte del protocollo di comunicazione seriale usato dalla stampante e non fa parte del PostScript. La finestra di dialogo Impostazioni permette di poter scegliere se spedire spedire un Ctrl+D prima e/o dopo il file PostScript.

Alcune stampanti PostScript riconoscono diversi linguaggi e richiedono un prologo per abilitare la modalità PostScript. Per esempio, le stampanti HP LaserJet (con l'opzione PostScript) richiedono il seguente prologo

 ^[%-12345X@PJL JOB
 @PJL ENTER LANGUAGE = POSTSCRIPT

e il seguente epilogo

 ^[%-12345X@PJL EOJ
 ^[%12345X

I files di prologo e di epilogo permettono di spedire un file alla stampante prima e dopo il file PostScript.

Un altro uso del prologo potrebbe essere di invocare la stampa duplex

 << /Duplex true /Tumble false >> setpagedevice

Se il documento è un PDF, Ghostscript sarà usato per convertire il docuemnto in un file PostScript che sarà inviato alla stampante.


Stampa File

File | Stampa File invia un file alla porta locale, saltando i drivers di stampa di Windows. E' utile per l'invio di documenti a stampanti PostScript, oppure per inviare alla stampante un file di output prodotto da GhostScript.


Proprietà

Il pulsante Proprietà permette ad alcuni devices di Ghostcript devices di configurare ulteriori proprietà e di specificare l'offset di pagina.

L'offset della pagina può essere impostato per ogni stampante. Esso è utile per correggere le differenze tra la pagina di origine della periferica di stampa di Ghostscript e una particolare stampante. Incrementando il valore di X l'immagine sarà spostata verso destra. Incrementando il valore di Y l'immagine sarà spostata verso il basso.

Le Proprietà sono comunemente usate per impostare i BitsPerPixel per una stampante a colori, per impostare altri tipi di colori oppure per la correzione della densità.

Le Proprietà sono specifiche di una particolare stampante. Cambiando il valore della proprietà BitsPerPixel in una stampante questa non verrà cambiata nelle altre stampanti.

Quando viene premuto il pulsante OK nella finestra di dialogo Proprietà, le impostazioni correnti vengono scritte sul file gsview32.ini

Alcune Proprietà sono predefinite in GSview, ma esse non devono essere necessariamente uguali a quelle disponibili in Ghostscript. I pulsanti Modifica e Nuovo permettono di modificare le Proprietà disponibili per la stampante in oggetto. Vedere il paragrafo Modifica Proprietà per maggiori dettagli.

Modifica Proprietà


Modifica Proprietà

Non tutte le stampanti supportano l'uso di Proprietà opzionali. Per sapere quali stampanti supportano Proprietà e quali Proprietà sono riconosciute da ogni stampante leggere il file di Ghostscript Devices.htm oppure vedere nel codice sorgente di Ghostscript.

Ci sono due modi per aggiungere o modificare le Proprietà.

Il primo metodo usa i pulsanti Modifica oppure Nuovo nella finestra di dialogo Proprietà.

Ogni proprietà deve essere un numero oppure una stringa. Le proprietà numeriche equivalgono all'opzione della linea di comando di Ghostscript -d. Le proprietà stringa equivalgono alla opzione della linea di comando di Ghostscript -s. Ogni proprietà è composta da Nome e Valore. Esse sono usate come -dNAME=VALUE oppure -sNAME=VALUE. Il Valore è scelto tra una lista di Valori separata da una virgola inserita nella finestra di dialogo Modifica Proprietà. Gli spazi non devono essere inclusi nel Nome o nei Valori.

Per eliminare una proprietà, selezionarla nella finestra di dialogo Proprietà, premere Modifica e quindi premere il pulsante Elimina sulla finestra di dialogo Modifica Proprietà.

Il secondo metodo è di modificare manualmente il file INI di GSview.

Per ogni stampante, devono essere aggiunte due sezioni sul file gsview32.ini L'esempio seguente mostra come aggiungere una proprietà per il driver cdjcolor. Per prima cosa aggiungere una sezione che assegna i valori correnti. Questa sezione, dopo che il primo carattere sarà rimosso, assegnerà le opzioni che appariranno nell'elenco Proprietà. Il primo carattere è s per le stringhe oppure d per i numeri.

 [cdjcolor]
 dBitsPerPixel=24
 dDepletion=1
 dShingling=2
 dBlackCorrect=4

Successivamente aggiungere una sezione che assegna i valori da visualizzare nell' elenco Valore.

 [cdjcolor values]
 dBitsPerPixel=1,3,8,16,24
 dDepletion=1,2,3
 dShingling=0,1,2
 dBlackCorrect=0,1,2,3,4,5,6,7,8,9

GSview aggiungerà anche il valore [Not defined] alla lista.

Quando GSview stamperà un file comunicherà a Ghostscript il contenuto della sezione [cdjcolor] del file gsview32.ini nel modo seguente:

 -dBitsPerPixel=24 -dDepletion=1 -dShingling=2 -dBlackCorrect=4

Se il valore della proprietà sarà [Not defined] la proprietà stessa non sarà inviata a Ghostscript.


Conversioni

Ci sono molti metodi per convertire i files PostScript e PDF.

File | Converti usa Ghostscript per convertire PostScript o PDF in bitmaps, PostScript oppure PDF.

File | Estrai permette ad un intervallo di pagine di essere copiate da un documento PostScript.

File | Converti PS in EPS permette ai limiti del box di essere aggiornati e permette che la testata sia cambiata da PO a EPS. Leggere tutta la documentazione prima di usarlo.

Modifica| Aggiungi Anteprima EPS aggiunge un bitmap di anteprima ad un file EPS.

Modifica| Estrai EPS estrae il Postscript oppure l'anteprima da un file DOS EPS.

Modifica| Converti in formato vettoriale usa pstoedit per convertire PostScript o PDF in un formato vettoriale modificabile.

Modifica| Estrai testo usa pstotext per estrarre del testo da un documento PostScript o PDF.

Modifica| Copia copia negli Appunti il bitmap visualizzato. Modifica| Incolla su copia un bitmap DIB dagli Appunti ad un file. Modifica| Converti Bitmap converte negli Appunti un bitmpap DIB in un bitmap Device Dependent Bitmap.

Conversione di File e Trucchi
Converti
Estrai
Converti PS in EPS
Anteprima EPS
Anteprima fornita dall'Utente
Conversione in un formato vettoriale
Estrai e Trova Testo
Appunti


Conversione di File e Trucchi

Alcune comuni conversioni tra file possono essere effettuate usando GSview e Ghostscript:

Conversione di PostScript in PDF. File | Converti, seleziona pdfwrite, 300dpi, Con Ghostscript 5.50 i caratteri con una codifica non standard saranno inclusi come bitmaps. Se si sceglie 72dpi il contorno dei caratteri non sarà visto in modo perfetto. Ghostscript 6.0 includerà i caratteri.

Conversione di PDF in PostScript. File | Converti, seleziona pswrite, 300dpi.

Conversione di PostScript Livello 2 in PostScript Livello 1. File | Converti, seleziona psmono, 300dpi, Al posto di 300dpi si può usare la risoluzione della propria stampante.

Conversione in bitmap. File | Converti, seleziona bmp16m, 72dpi

Conversione in formato vettoriale modificabile (pstoedit). Modifica | Converti in formato vettoriale oppure converti in PDF usando il metodo sopraccitato.

Estrazione testo (PStoText). Modifica | Estrai testo

Aggiungere un'anteprima ad un file EPS. Modifica | Aggiungi Anteprima EPS. Vedere Aggiungi Anteprima EPS per ulteriori dettagli.

Rimuovere l'anteprima da un file EPS. Modifica | Estrai EPS | PostScript

Visualizzare con i contorni definiti. Carta | Impostazioni di Visualizzazione. Impostare Text Alpha e Graphics Alpha a 4. E' necessario un video con almeno 8 bits per pixel.

Salvare il bitmap visualizzato. Modifica | Copia per copiare sugli Appunti. Per salvare in un file BMP, usare Modifica | Copia e quindi Incolla su...

Creare un bitmap con i contorni definiti (anti-aliasing). 1. Visualizzare con i contorni definiti e salvare il bitmap visualizzato oppure 2. Converti usando un device bitmap ed imposta quanto segue nelle proprietà.

   -dTextAlphaBits=4 -dGraphicsAlphaBits=4


Converti

File | Converti usa Ghostscript per convertire PostScript o PDF in bitmaps, PostScript oppure PDF.

E' necessario selezionare un device e una risoluzione di output di Ghostscript. L'elenco predefinito dei devices disponibili e delle risoluzioni è memorizzato nella sezione [Convert] del file gsview32.ini ed è ripreso dalla distribuzione della versione standard di Ghostscript 6.0. E' possibile usare anche altri devices o risoluzioni.

Alcune opzioni di Ghostscript possono essere aggiunte tramite il campo Opzioni o tramite il pulsante Proprietà.

Si può scegliere di stampare tutte le pagine, una singola pagina oppure qualsiasi combinazione di pagine. I pulsanti Tutte, Dispari e Pari permettono una selezione veloce delle pagine. Se viene selezionato un blocco contiguo di pagine, i pulsanti Dispari e Pari selezioneranno le pagine dispari o pari all'interno di questo blocco. La casella di controllo Inverso fa in modo che le pagine siano stampate in ordine discendente.

Se Carta Fissa è attivato (come predefinito), GSview userà le dimensioni di pagina del menu Carta e ignorerà i tentativi dei documenti PostScript o PDF di cambiare le dimensioni stesse. Questo è utile per i files PDF che contengono un misto di pagine verticali e orizzontali. Se Carta Fissa è disattivato, GSview imposterà le dimensioni predefinite della pagina impostate nel menu Carta ma permetterà alle dimensioni della pagina di essere cambiate.

Vedere anche Conversioni.


Estrai

Estrai abilita un insieme di pagine ad essere copiate dal documento corrente in un nuovo documento. Ad esempio, dieci pagine possono essere estratte dal centro del documento corrente e scritte in un altro file che sarà successivamente spedito ad una stampante. Se viene selezionato Inverti, le pagine saranno estratte in ordine discendente.

Vedere anche Conversioni.


Converti PS in EPS

In generale, non è possibile convertire un file PostScript in un file EPS. Nonostante ciò, molte pagine singole dei files PostScript possono essere convertite in EPS cambiando la prima linea del file in
 %!PS-Adobe-3.0 EPSF-3.0

e quindi aggiungendo il commento %%BoundingBox.

I files EPS sono comunemente usati per l'inclusione in altri documenti e per questa ragione richiedono il commento con i limiti del box (BoundingBox):

  %%BoundingBox: llx lly urx ury

Dove llx, lly, urx e ury sono numeri interi che danno le coordinate x e y degli angoli in basso a sinistra e in alto a destra del 'bounding box' che include tutti i punti fatti sulla pagina.

Quando usato in modo scorretto, il comando 'Converti da PS a EPS' può produrre file PostScript con commenti DSC scorretti. In questo modo un documento causerà problemi quando si proverà ad includerlo in un altro documento.

Per convertire un file PostScript in EPS, il file originale deve essere un documento di una pagina singola. Se il documento contiene commenti DSC ed è multi pagina, estrarre la pagina desiderata con File | Estrai. Se il documento non contiene commenti DSC, sarà necessario modificare il file estraendo manualmente la pagina desiderata.

I documenti EPS non devono usare nessuno dei seguenti operatori:

 banddevice   clear         cleardictstack  copypage
 erasepage    exitserver    framedevice     grestoreall
 initclip     initgraphics  initmatrix      quit
 renderbands  setglobal     setpagedevice   setpageparams
 setshared    startjob      letter          note
 legal        a3            a4              a5

Gli operatori seguenti dovrebbero essere utilizzati con attenzione:

 nulldevice   setgstate     sethalftone    setmatrix
 setscreen    settransfer   setcolortransfer

E' vostra responsabilità accertare che i requisiti sopraccitati siano raggiunti.

Per testare se un documento contiene qualcuno degli operatori sopraccitati, selezionare Opzioni | Avvisi EPS e quindi Aprire il documento desiderato. Dopo che la pagina è stata visualizzata, Chiudere il documento e quindi visualizzare i messaggi di Ghostscript con File | Mostra Messaggi. Se qualcuno dei sopraccitati operati è stato usato dovrebbero apparire delle linee come:

 Attenzione: I file EPS non devono usare ...

Se vengono trovati questi avvisi non usare Converti PS in EPS. In seguito ricordarsi di chiudere Avvisi EPS.

Un documento deve essere visualizzato prima che Converti PS in EPS sia usato.

Per documenti senza commenti DSC, Converti PS in EPS abilita a specificare i limiti del box, quindi crea un file EPS consistente in un involucro EPS attorno al documento originale.

Per documenti con commenti DSC, Converti PS in EPS cambierà la la prima linea del file in

 %!PS-Adobe-3.0 EPSF-3.0

quindi abiliterà i commenti %%BoundingBox ad essere cambiati o aggiunti.

Per i documenti EPS, Converti PS in EPS abilita i commenti %%BoundingBox ad essere cambiati.

Converti PS in EPS non ritaglia il documento dentro un %%BoundingBox. Per fare questo è necessario cambiare il codice PostScript stesso. Converti PS in EPS cambia solo i commenti DSC.

Se Calcola automaticamente i limiti del Box è attivato, GSview calcolerà i limiti del box dai pixels non bianchi. Se è disattivato, saranno impostati i limiti del box cliccando a sinistra, sotto, a destra e sopra.

Converti PS in EPS non aggiunge un'anteprima al documento. Se si vuole un'anteprima si può aggiungerla successivamente con Modifica | Aggiungi Anteprima EPS creando prima un file EPS con un %%BoundingBox corretto.

Vedere anche Aggiungi Anteprima EPS, Estrai, Avvisi EPS e Conversioni.


Anteprima EPS

Aggiungi Anteprima EPS prende il bitmap della visualizzazione e lo usa per aggiungere un'anteprima ad un file EPS. Aggiungi Anteprima EPS può creare un EPS file DOS con una anteprima Windows Metafile o TIFF, oppure un file EPSI con un'anteprima Interchange. Per usare il comando Aggiungi Anteprima EPS devono essere seguiti i seguenti passi:

1. Deselezionare Opzioni | Ignora DSC

2. Assicurarsi che il documento abbia i limiti del box corretti. Opzioni | Mostra Limiti del Box è utile per verificare i limiti del box. I limiti del box possono essere aggiunti o cambiati usando File | Converti PS in EPS.

3. Selezionare Orientamento | Verticale.

4. Selezionare Carta | Impostazioni di Visualizzazione e impostare una risoluzione appropriata per l'anteprima. Se la risoluzione è troppo alta verrà generato un file EPS troppo grosso.

5. Aprire un file EPS che non contiene un'anteprima.

6. Selezionare Modifica | Aggiungi Anteprima EPS, quindi il formato dell'anteprima e il nuovo nome del file EPS. GSview scriverà il nuovo file contenente il file PostScript EPS originale e l'anteprima creata dal bitmap visualizzato. I formati di anteprima disponibili sono Interchange, TIFF 4, TIFF 6 non compresso, TIFF 6 packbits e Windows Metafile. Se viene aggiunta una anteprima Interchange, il documento deve avere una linea di commento %%EndComments altrimenti GSview potrebbe porre l'anteprima nel posto sbagliato. Una anteprima Interchange è sempre monocromatica. Una anteprima TIFF 4 è una 'Baseline Bilevel Image' (1 bit/pixel) senza nessuna compressione come descritto nel promemoria di TIFF 6.0, ma senza le etichette che non sono descritte nella specifica TIFF 4. WordPerfect 5.1 richiede una anteprima TIFF 4. Una anteprima TIFF 6 è una 'Baseline Bilevel Image', oppure una 'Baseline Palette-colour Image' (4 o 8 bits/pixel) oppure ancora una 'Baseline RGB Full Colour Image' (24 bits/pixel) secondo le specifiche TIFF 6.0. Le anteprime TIFF 6 possono essere sia non compresse che compresse con packbits. Una anteprima Windows Metafile contiene un bitmap non compresso.

7. Riportare Orientamento | Verticale, e Carta | Impostazioni di Visualizzazione ai loro valori precedenti.

Per estrarre la sezione PostScript o Anteprima da un file EPS DOS usare File | Seleziona File seguito da Modifica | Estrai EPS e quindi PostScript oppure Anteprima.

Vedere anche Converti PS in EPS.


Anteprima fornita dall'Utente

Il comando Modifica | Aggiungi Anteprima EPS | Anteprima fornita dall'Utente permette ad un file esistente TIFF o WMF di essere aggiunto ad un file EPS per creare un file EPS DOS. Questo può essere utile per quelle applicazioni che possono esportare un file EPS o un file WMF ma non possono creare un file EPS DOS con anteprima WMF. Il file EPS deve contenere i limiti del box che corrispondono con i file di anteprima TIFF o WMF. Non è necessario visualizzare il file EPS perché Anteprima fornita dall'Utente può essere usata dopo che il file EPS è stato aperto con Seleziona File.

E' possibile aggiungere una anteprima che non ha nessuna somiglianza all'immagine del PostScript ma in genere questo non è gradito.


Conversione in un formato vettoriale

E' possibile convertire un file PostScript o PDF in formato vettoriale modificabile usando pstoedit di Wolfgang Glunz. pstoedit è licenziato con la 'GNU Public Licence'. I dati binari sono inclusi in GSview con il permesso di Wolfgang Glunz. La versione a linea di comando pstoedit.exe e il manuale pstoedit.htm sono inclusi nella cartella pstoedit. La home page di pstoedit è
 http://www.geocities.com/SiliconValley/Network/1958/pstoedit/

Per aggiornamenti di pstoedit vedere presso la home page di pstoedit oppure presso

 http://www.cs.wisc.edu/~ghost/gsview/pstoedit.htm

Per usare pstoedit da GSview, usare Modifica | Converti in formato vettoriale. Saranno mostrate tre finestre di dialogo.

La prima finestra di dialogo è per le impostazioni di pstoedit.

Selezionare un Formato di output.

Disegna testo come poligoni dovrebbe essere selezionato se il file PostScript contiene testo e il formato di output non lo supporta, es. gnuplot. Questo può produrre un grosso file di output.

Quando è selezionato Mappa in ISO-Latin1, pstoedit mappa tutti i codice di carattere in uno corrispondente definito dalla codifica ISO-Latin1 che è usata da HTML e MS-Windows. Questa casella di controllo è attivata in modo predefinito. Se viene disattivata la codifica verrà passata senza cambiamenti dal file di input PostScript al file di output.

Se il formato di output non supporta le curve che il file PostScript invece genera, tutte le curve verranno approssimate con linee. L'opzione Uniformità è usata per controllare questa approssimazione. Questo parametro è direttamente convertito in un comando PostScript. Valori bassi producono una approssimazione più precisa ma anche molti segmenti di linea.

A volte i caratteri inclusi in un programma PostScript non hanno il nome del carattere. Questo succede per esempio in files PostScript generati da dvips. In tal caso pstoedit usa un carattere sostitutivo. Il carattere predefinito per questo è il Courier ma altri possono essere impostati usando l'opzione Carattere Predefinito. Alcuni caratteri alternativi possono essere il Courier, l'Helvetica e il Times-Roman.

Alcuni dei formati di output supportano opzioni ulteriori. Per esempio, l'output in formato Java usa Opzioni del Driver per specificare il nome della classe Java. Vedere il manuale di pstoedit per maggiori dettagli.

La seconda finestra di dialogo (omessa se non c'è la numerazione di pagina disponibile) stabilisce la pagina da convertire oppure, se supportato dal formato di output, l'insieme di pagine da convertire.

La terza finestra di dialogo specifica il nome del file di output.

Non tutti i formati pstoedit supportano la grafica bitmap. Se si necessita di un output bitmap vedere Conversione di File e Trucchi.

Per maggiori dettagli si prega di leggere il manuale di pstoedit.

Vedere anche Conversioni.


Estrai e Trova Testo

In linea generale l'estrazione di testo da un documento PostScript non è una operazione banale. Le parole possono essere frazionate. Il testo può essere codificato. Possono essere stati usati dei vincoli (es. sostituire 'fi' con un singolo carattere). Può non esserci una relazione tra la posizione di una parola nel file PostScript e la sua posizione nella pagina. Il successo nell'estrazione di testo da un documento PostScript dipende in gran parte dal documento stesso.

GSview ha due metodi di estrazione del testo da un file PostScript.

Il metodo più veloce estrae tutto il testo dalle stringhe di PostScript.

Il secondo metodo usa pstotext e Ghostscript per estrarre più accuratamente il testo da un documento PostScript.

Il metodo usato è selezionato da Opzioni | PStoText. Vedere l'argomento appropriato sotto elencato:

Vedere anche Conversioni.

Estrazione e Ricerca veloce del Testo
Ricerca ed Estrazione con PStoText


Estrazione e Ricerca veloce del Testo

Di solito i documenti PostScript contengono il testo nello stesso ordine in cui esso appare nella pagina, includendo tra parentesi quello che viene assegnato alle stringhe PostScript. Possono essere assegnate linee complete ad una stringa oppure una parola per stringa. Per questo tipo di documenti l'estrazione del testo dovrebbe avere un buon margine di successo.

Modifica | Estrai Testo estrarrà il testo contenuto nelle stringhe delle pagine specificate e lo scriverà in un file di testo. Le interruzioni di linea del file di testo corrisponderanno alle linee del documento PostScript. Gli spazi del file di testo corrisponderanno agli spazi all'interno delle stringhe oppure alla separazione tra le stringhe. Un metodo più efficace per estrarre testo è di usare ps2ascii.ps fornito con Ghostscript, oppure usare il programma PStoText disponibile presso la pagina WWW di Ghostscript. PStoText può essere usato anche da GSview tramite Opzioni | PStoText.

Modifica | Trova cercherà del testo e visualizzerà la prima pagina che ne contiene. Trova richiede un testo da ricercare e un insieme di pagine sulle quali effettuare la ricerca. Si prega di prendere buona nota dei commenti precedenti riguardanti l'estrazione di testo da un documento PostScript. Trova prima estrae il testo dal documento e quindi lo cerca ignorando tutti gli spazi sia nel documento che nel testo di ricerca. Maiuscole e minuscole sono ignorate nella ricerca. Conseguentemente la ricerca del testo Larice troverà sia Larice che La ricerca. Nessuna informazione viene resa in riferimento a dove la parola è localizzata in una data pagina perché questa informazione non è disponibile senza un completo interprete del PostScript. Trova non funziona per i documenti non conformi al DSC oppure per documenti DSC con ordinamento di pagina speciale.

Modifica | Cerca Successivo continuerà la ricerca dalla pagina successiva.


Ricerca ed Estrazione con PStoText

Questo metodo usa pstotext e Ghostscript per estrarre del testo da un documento PostScript. Prima di fare qualsiasi estrazione o ricerca di testo l'intero documento deve essere processato da Ghostscript e pstotext per produrre un file con l'indice del testo. Per questa operazione può essere necessario diverso tempo. Quando questa operazione è terminata l'estrazione e la ricerca del testo dovrebbe essere veloce.

pstotext usa il set di caratteri ISO-Latin1. Per maggiori dettagli vedere la documentazione di pstotext:

 http://www.research.digital.com/SRC/virtualpaper/pstotext.html

L'Orientamento deve essere impostato allo stesso modo in cui il testo è direzionato nel documento.

Modifica | Estrai Testo estrarrà del testo dalle pagine specificate e lo scriverà in un file di testo.

Le parole possono essere copiate in sugli appunti usando Modifica | Copia.

Modifica | Trova cercherà del testo e visualizzerà la prima pagina che lo contiene. Trova chiede all'utente il testo da cercare e le pagine su cui effettuare la ricerca. Il testo di ricerca viene prima diviso in parole. Per ogni parola viene fatta una ricerca per trovarne una uguale in qualsiasi parte del documento. La ricerca di ala dovrebbe trovare ala, alato e mali. I caratteri jolly '*' (zero o più caratteri) e '?' (qualsiasi carattere) sono supportati, ma non ha senso usarli all'inizio oppure alla fine di una parola. Essi non hanno effetto oltre la parola nella quale sono inseriti, pertanto il testo di ricerca ab*c troverà abXXXc ma non ab XXXc. E' possibile inoltre immettere come testo di ricerca anche parti di frasi, es. GSview è un. Se il testo di ricerca viene trovato, la pagina contenente il testo viene visualizzata e la prima parola viene evidenziata. Trova non funzionerà con documenti non conformi al DSC o con documenti DSC con un ordinamento di pagina speciale.

Modifica | Cerca Successivo continuerà la ricerca.

Per la maggior parte dei files PostScript si deve usare Opzioni | PStoText | Normale.

Opzioni | PStoText | Codifica Dvips Cork è attinente solo ai files PostScript prodotti da dvips partendo da documenti TeX o LaTeX; pstotext riceverà quindi l'istruzione di usare la codifica Cork piuttosto che la vecchia codifica di testo di TeX. Sfortunatamente i files prodotti da dvips non distinguono quale codifica di carattere deve essere usata.


Appunti

La finestra di GSview può essere copiata negli Appunti come bitmap selezionando Copia dal menu Modifica. Il Bitmap sarà un 'Device Independent Bitmap' (formato DIB/BMP).

Una alternativa per avere in output un bitmap da Ghostscript è di usare uno dei drivers BMP. Vedere Stampa.

Incolla su copia un 'Device Independent Bitmap' dagli Appunti (se disponibile) in un file BMP.

Converti Bitmap effettua una conversione tra un 'Device Independent Bitmap' e un 'Device Dependent Bitmap'. Se gli Appunti contengono un 'Device Independent Bitmap' (formato BMP), esso viene convertito in un 'Device Dependent Bitmap' e aggiunto agli Appunti. Se gli Appunti non contengono una tavola di colori, essa viene creata dal 'Device Independent Bitmap' e aggiunta agli Appunti. Questa opzione è presente perché altrimenti alcune applicazioni (in particolare Windows Paintbrush) non troverebbero il 'Device Independent Bitmap' negli appunti.

Se Estrai Testo oppure Trova sono usati in un documento con PStoText abilitato, GSview crea un indice delle parole nel documento. Se qualche parola viene contrassegnata con il mouse, Copia copierà queste parole negli Appunti al posto di di copiare il bitmap. Il testo non deve essere contrassegnato quando Estrai testo oppure Trova vengono usati con Opzioni | PStoText abilitati.


Misure

Le distanze possono essere misurate usando la posizione del cursore visualizzata sulla barra di stato oppure con la finestra di dialogo Modifica | Misure.

Questa finestra di dialogo mostra la posizione di partenza, la posizione finale, la differenza tra le due, la lunghezza e l'angolo tra le due. La posizione di partenza è impostata cliccando il pulsante sinistro del mouse. La posizione predefinita di partenza è l'angolo in basso a sinistra della pagina. Le unità di misura possono essere pt, mm, pollici, oppure personalizzate.

Le unità di misura personalizzate permettono di visualizzare le coordinate come appaiono in un file PostScript. Le unità di misura personalizzate sono di solito specificate iniziando con una matrice di identità ed eseguono quindi una serie di trasformazioni. Se un file PostScript invoca l'orientamento orizzontale usando

 90 rotate
 0 -595 translate

allora per visualizzare le coordinate dell'utente si dovranno effettuare le seguenti operazioni nella finestra di dialogo Calcola Trasformazione:

 Personalizzate
 Inizializza Matrice
 90 Ruota
 0 -595 Traduci
 Inverti Matrice
 Ok

La Matrice di trasformazione corrente (CTM) è visibile nella parte alta della finestra di dialogo. E' possibile digitare direttamente la CTM se si ha confidenza con la matematica. E' facile immettere i valori nei campi di modifica del gruppo 'Personalizzate' (sotto al gruppo CTM) ma essi non avranno nessun effetto finché uno dei pulsanti di trasformazione (Traduci, Ruota, Scala) non viene premuto.

Vedere anche Unità di Misura.


Opzioni

Il menu Opzioni ha le seguenti selezioni:

Configurazione Facile
Configurazione Avanzata
Suoni
Unità di Misura
Lingua
PStoText
Avvisi DSC
Salva Impostazioni
Sicurezza
Salva Ultima Cartella
Barra Pulsanti
Adatta la Finestra alla Pagina
Rivisualizza Automaticamente
Ritaglia EPS
Avvisi EPS
Ignora DSC
Mostra Limiti del Box


Configurazione Facile

Configurazione Facile permette di selezionare quale versione di Ghostscript usare. E' dato per scontato che si sia già installato Aladdin Ghostscript 5.50 o successivo. Se non è già stato installato Ghostscript, vedere l'argomento Ottenere Ghostscript. Per un maggior controllo sulla configurazione di GSview, vedere Configurazione Avanzata.

La Configurazione Veloce imposterà i percorsi corretti Ghostscript e copierà alcune stampanti predefinite nel INI. Essa non modificherà il registro o il Menu Start.


Configurazione Avanzata

DLL di Ghostcript fa sapere a GSview dove trovare Ghostscript. Il percorso predefinito per Win32 è
 c:\gs\gsN.NN\bin\gsdll32.dll

Immettere il Path di Ghostscript nel campo Includi Path di Ghostscript . Questo path deve includere le cartelle dove sono situati i files di libreria di Ghostscript (gs_*.ps e Fontmap) e i font di Ghostscript (*.pfb). Per esempio:

  c:\gs\gsN.NN\lib;c:\gs\fonts

Non mettere un -I dopo il path incluso.

Il campo Opzioni Ghostscript può essere vuoto. Se si vuole togliere la disponibilità dei Caratteri Installati sotto MS-Windows, mettere -dNOPLATFONTS nel campo Opzioni Ghostscript. Se si vogliono cercare dei caratteri non elencati in Fontmap, aggiungere -sFONTPATH in questo campo. Per esempio

  -dNOPLATFONTS -sFONTPATH="c:\psfonts"

Se non viene immesso il percorso esatto nel campo DLL di Ghostscript, GSview non sarà in grado di caricare Ghostscript. Se non viene immessa una stringa corretta nel campo Includi Path di Ghostscript, Ghostscript non effettuerà l'inizializzazione e sarà quindi chiuso.

La selezione di Copia Stampanti predefinite aggiornerà gsview32.ini dal file printer.ini.

La selezione di Associa files .ps aggiornerà il registro associando i files PostScript con GSview.

La selezione di Associa files .pdf aggiornerà il registro associando i files 'Portable Document Format' con GSview.

La selezione di Crea Collegamenti nel Menu Start aggiungerà GSview al menu Start.

GSView non fornisce delle utilità per il ripristino di quanto creato da queste quattro caselle di controllo. Le azioni 'Associa...' e 'Crea Collegamenti...' sono normalmente eseguite (con utilità di ripristino) dal programma di installazione di GSview.

Vedere l'argomento Installazione.


Suoni

L'opzione Suoni assegna dei suoni a vari eventi. Per ogni vento il suono può essere impostato a Nessuno, Beep Altoparlante oppure ad un file Wave.

E' necessario avere un driver per i suoni caricato prima di usare files Wave. I files di suono Wave non sono disponibili sotto MS-Windows 3.0.

Gli eventi sono:

Pagina di Output: l'operatore PostScript 'showpage' è stato eseguito.

Nessuna Pagina: è stata selezionata una pagina non valida. Per esempio, premendo Pagina Precedente mentre la pagina visualizzata è la prima pagina di un documento con commenti DSC.

Nessun Numero: un comando richiede la numerazione di pagina e il documento non la ha. Per esempio, premendo Vai a Pagina mentre si visualizza un documento senza commenti DSC.

Non Aperto: un comando ha richiesto che un documento fosse aperto e non lo era. Per esempio, premendo Vai a Pagina quando nessun documento è aperto.

Errore: diversi tipi di errori.

Avvio: GSview si sta aprendo.

Uscita: GSview si sta chiudendo.

Occupato: per il momento occupato, non è possibile fare quanto richiesto.

I suoni predefiniti per Nessuna Pagina, Errore e Occupato sono Beep Altoparlante. Per tutti gli altri eventi è Nessuno.


Unità di Misura

L'opzione Unità di Misura imposta le unità di misura usate per visualizzare la posizione del cursore nella barra di stato. Le unità di misura disponibili sono punti PostScript (pt = 1/72"), millimetri (mm) e pollici (in). La predefinita è pt.

La risoluzione delle unità di misura può essere aumentata attivando Unità di Misura| Risoluzione Fine.

Vedere anche Misure.


Lingua

GSview è disponibile in Inglese, Francese, Tedesco, Italiano e Spagnolo. Per cambiare la lingua usare Opzioni | Lingua.


PStoText

GSview ha due metodi per l'estrazione e la ricerca di testo.

Il metodo Estrazione e Ricerca veloce del Testo fa una semplice estrazione delle stringhe PostScript. Questo metodo può essere facilmente confuso nella ricerca. Esso viene selezionato con PStoText | Disabilitato.

Il metodo Ricerca ed Estrazione con PStoText usa il programma esterno pstotext e Ghostscript per estrarre le parole e le loro coordinate. Questo metodo è più accurato, ma può essere necessario diverso tempo di attesa mentre pstotext e Ghostscript eseguono il processo iniziale. Dopo questo, l'estrazione e la ricerca del testo dovrebbe essere veloce. Ci sono due modi di operare. Normale dovrebbe essere usato per la maggior parte dei files PostScript. Codifica Dvips Cork dovrebbe essere usato con un file PostScript prodotto da dvips che usa la codifica Cork.

Il settaggio predefinito è Normale.


Avvisi DSC

Alcuni documenti contengono errori nelle Document Structuring Conventions (DSC). Il livello di avvertimento fornito da GSview può essere impostato usando Opzioni | Avvisi DSC. Se impostato su Disabilitato, GSview considererà i commenti DSC come corretti. Errori notificherà gli errori nei commenti DSC. Avvisi notificherà avvertimenti ed errori nei commenti DSC. Tutti notifichera irregolarità, avvertimenti ed errori nei commenti DSC. Il predefinito è Avvisi.

Se si chiede a GSview di notificare errori ed avvertimenti, la finestra di dialogo Avvisi DSC permette di fare le seguenti scelte: OK istruisce GSview a prendere la scelta appropriata che è stata probabilmente proposta (al posto di quanto il commento DSC attualmente volesse intendere), Cancella istruisce GSview a considerare il commento DSC come corretto, Ignora DSC istruisce GSview ad ignorare tutti i commenti DSC.

Se Avvisi DSC è Disabilitato, GSview riterrà Cancella la scelta da prendere. I documenti con commenti DSC non corretti will causeranno molto probabilmente dei problemi.


Salva Impostazioni

l'opzione Salva Impostazioni Adesso salva la posizione della finestra di GSview, la dimensione della finestra, l'ultima stampante usata, l'ultima cartella, tutte le impostazioni del menu Opzioni e tutte le impostazioni del menu Carta nel file di inizializzazione gsview32.ini nella cartella di sistema di Windows (oppure nella cartella del profilo utente in Windows 95 o NT 4, se i profili utenti sono usati). GSview legge questo file durante l'avvio.

Quando l'opzione Salva Impostazioni all'uscita è attivata, GSview salverà automaticamente le impostazioni sopraccitate quando sarà chiuso.


Sicurezza

Quando l'opzione Sicurezza è attivata, GSview assegna a Ghostscript l'opzione -dSAFER, che disabilita gli operatori deletefile e renamefile, e abilita ad aprire files in qualsiasi modo all'infuori di 'sola lettura'. Questo è predefinito.

Quando l'opzione Sicurezza è disattivata Ghostscript può cambiare i files.


Salva Ultima Cartella

Quando l'opzione Salva Ultima Cartella è attivata, GSview salverà la cartella corrente quando sarà chiuso. Quando GSview sarà nuovamente avviato questa sarà la cartella corrente. Questo è predefinito.

Quando l'opzione Salva Ultima Cartella è disattivata, quando GSview sarà nuovamente avviato la cartella corrente sarà la cartella corrente del programma che ha avviato GSview.


Barra Pulsanti

Quando l'opzione Barra Pulsanti è attivata, GSview visualizzerà in modo predefinito la Barra Pulsanti lungo la parte sinistra della finestra. La Barra Pulsanti contiene i seguenti pulsanti (in ordine da sopra a sotto):

File | Apri

File | Stampa

File | Informazioni

? | Panoramica Generale

Visualizza | Vai a Pagina

Visualizza | Pagina Successiva

Visualizza | Pagina Precedente

Salta avanti di 5 pagine

Salta indietro di 5 pagine

Aumenta la risoluzione di 1.2

Diminuisci la risoluzione di 1/1.2

Modifica | Trova

Modifica | Cerca Successivo

Se si usano i pulsanti Aumenta/Diminuisci risoluzione deve essere attivato Rivisualizza Automaticamente. Al posto di usare questi pulsanti può essere usato il comando Carta | Impostazioni di Visualizzazione. Quando l'opzione Barra Pulsanti è disattivata GSview non la visualizzerà.


Adatta la Finestra alla Pagina

Quando l'opzione Adatta la finestra alla Pagina è attivata i cambiamenti alle dimensioni e all'orientamento della pagina faranno si che le dimensioni della finestra siano allargate o ridotte in modo che si adattino a quelle della pagina. Ogni volta che la finestra viene ridimensionata GSview farà in modo che essa non sia più grande della pagina che si sta visualizzando.

I cambiamenti alle dimensioni della finestra avranno luogo solo quando la finestra sarà ridimensionata oppure le dimensioni della pagina saranno cambiate; questo potrebbe non succedere immediatamente dopo che l'opzione è stata cambiata. Adatta la Finestra alla Pagina viene ignorato per la finestra ingrandita al massimo.

Se Adatta la Finestra alla Pagina è disattivato, GSview non ridimensionerà la finestra e le aree esterne alla pagina saranno disegnate in grigio chiaro. Questo è utile se non si vuole che la finestra si restringa quando si guardano le pagine con una bassa risoluzione. Questa è l'impostazione predefinita.

Vedere anche Visualizza | Adatta Finestra.


Rivisualizza Automaticamente

Quando l'opzione Rivisualizza Automaticamente è attivata, GSview rivisualizzerà i documenti DSC ogni volta che Orientamento, Risoluzione, Profondità oppure Carta verranno cambiati. Questa è l'impostazione predefinita.

Per i documenti non DSC, se Rivisualizza Automaticamente è attivato GSview ripartirà dalla prima pagina.

Se Rivisualizza Automaticamente è disattivato, deve essere usato il comando Visualizza | Rivisualizza per rivisualizzare un documento dopo aver cambiato Orientamento, Risoluzione, Profondità oppure Carta.


Ritaglia EPS

Quando l'opzione Ritaglia EPS è attivata GSview, al posto di usare le dimensioni della pagina impostate nel menu Carta, ritaglierà il bitmap visualizzato ai limiti del box di un file EPS. Questo risulta utile quando si aggiunge una anteprima bitmap ad un file EPS. Se è stato visualizzato un file PDF Ritaglia EPS farà in modo che la visualizzazione sia ritagliata al 'crop box' del file PDF.

Se Ritaglia EPS è disattivato, per i files EPS GSview userà le dimensioni della pagina impostata nel menu Carta. Questa impostazione è predefinita.

Ritaglia EPS non modifica il documento originale me influisce solamente su quanto documento deve essere visualizzato da GSview. Pertanto non ha nessuna influenza sulla stampa.

Vedere anche Modifica | Aggiungi Anteprima EPS


Avvisi EPS

Quando l'opzione Avvisi EPS è attivata, GSview invierà un prologo a Ghostscript ogni volta che un file viene aperto. Questo prologo produrrà dei messaggi di avviso nella finestra File | Mostra Messaggi se verrà usato uno degli operatori PostScript che non avrebbe dovuto essere usato con i files EPS. Un esempio di Messaggio di Avviso è il seguente:
 Warning: EPS files must not use /initgraphics

Avvisi EPS non è infallibile. E' possibile accedere a degli operatori ristretti senza che Avvisi EPS produca un avviso. Se si vuole ricevere un avviso, NON usare Converti PS in EPS.

L'impostazione predefinita di Avvisi EPS è di disattivato.

Vedere anche Converti PS in EPS.


Ignora DSC

Alcuni documenti dichiarano scorrettamente di essere conformi all'Adobe Document Structuring Conventions. Cercando di visualizzare uno di questi documenti molto probabilmente GSview sarà impossibilitato a farlo. Se Ignora DSC è attivato, GSview tratterà il documento come se non contenesse dei commenti DSC e le pagine saranno visualizzate solo nell'ordine originale.

L'impostazione predefinita di Ignora DSC è di disattivato.


Mostra Limiti del Box

La selezione di questa opzione fa visualizzare un rettangolo tratteggiato attorno all'immagine che mostra la posizione dei limiti del box. Esso viene disegnato solo per la visualizzazione e non avrà nessun effetto sull'output di stampa. I limiti del box sono visualizzati solo per i documenti DSC ( i documenti non conformi non hanno i limiti del box).

L'impostazione predefinita per Mostra Limiti del Box è di disattivato.


Orientamento di Pagina

I comandi di Verticale, Orizzontale, Verticale capovolto e Orizzontale capovolto nel Menu Orientamento selezionano l'orientamento di pagina usato per la visualizzazione. Orizzontale comporta una rotazione della carta in senso orario di 90 gradi. Orizzontale capovolto comporta una rotazione della carta in senso antiorario di 90 gradi. Queste opzioni hanno effetto solo sulla visualizzazione e sono ininfluenti per i comandi di stampa.

Se il comando Automatico sul menu Orientamento è attivato e viene trovato un commento di orientamento di pagina DSC l bitmap della pagina, senza migliorarne la visualizzazione.

Il campo Testo Alpha imposta l'antideformazione per i caratteri. L'impostazione predefinita (nessuna antideformazione) è 1 bit. Per abilitare l'antideformazione dei caratteri, usare 2 bits oppure 4 bits.

IMPORTANTE: Se viene usato Testo Alpha, GSview disabiliterà Platform Fonts come equivalente dell'aggiunta di

  -dNOPLATFONTS

nel campo Opzioni di Ghostscript della finestra di dialogo Opzioni | Configurazione Avanzata.

Il campo Grafica Alpha imposta l'antideformazione per i grafici e per il testo che è troppo grande per poter stare nella memoria cache riservata ai caratteri.

L'uso dei filtri antideformazione rallenterà il disegno della pagina. Testo e Grafica Alpha possono essere usati solo se la profondità del display è impostata a 8bits/pixel o superiori.

Zoom


Zoom

Per ingrandire una parte della visualizzazione posizionare la croce del puntatore del mouse sopra di essa e premere quindi il pulsante destro del mouse stesso. La finestra cambierà dalla visualizzazione con risoluzione normale a quella di zoom e la barra di stato riporterà in aggiunta la parola Zoomato. Il punto della visualizzazione sopra il quale si è premuto il mouse sarà al centro della finestra. Per cancellare lo Zoom premere ancora il pulsante destro del mouse oppure selezionare qualsiasi comando che ridisegni la pagina (es. Rivisualizza, Pagina Successiva). La risoluzione predefinita dello zoom è di 300 punti per pollice ma essa può essere cambiata con la finestra di dialogo Carta | Impostazioni di Visualizzazione.

Zoom funzionerà solo con i documenti conformi al DSC.

Per ingrandire o restringere l'intera pagina, impostare Risoluzione nella finestra di dialogo Carta | Impostazioni di Visualizzazione, oppure usare i pulsanti di ingrandimento a lente presenti nella barra dei pulsanti.


Dimensioni della Pagina

Il menu Carta permette anche la selezione delle dimensioni della pagina. Le pagine disponibili sono:
 11x17          11   x 17   inch
 A3              297 x 420  mm
 A4              210 x 297  mm
 A5              148 x 210  mm
 B4              257 x 364  mm
 B5              182 x 257  mm
 Ledger         17   x 11   inch
 Letter          8.5 x 11   inch
 Legal           8.5 x 14   inch
 Note            8.5 x 11   inch

E' possibile impostare una dimensione dell'Utente in punti PostScript (1/72 di pollice) con il comando Definite dall'Utente. Una dimensione di 480x360 punti a 96 dpi renderà una immagine di 640x480 pixels.

Se viene trovato un commento DSC riguardante la carta, come ad esempio

 %%DocumentPaperSizes: a4
 %%DocumentMedia: a4 595 842 80 white ( )

le impostazioni di pagina saranno impostate automaticamente. Se le impostazioni di pagina non sono una di quelle già previste saranno impostate in Definite dall'Utente.

Se Ruota Carta è attivato, la larghezza e l'altezza della pagina vengono scambiate. L'immagine disegnata sulla pagina non viene ruotata. Questo influisce sia la visualizzazione che la stampa. La selezione di A4 e Ruota Carta è equivalente a selezionare Definite dall'Utente con le dimensioni di 842 x 595 punti. E' più comune l'uso delle impostazioni nel menu Orientamento che non Ruota Carta.


Tasti

Qui di seguito vengono riportati i tasti assegnati per GSview.

A, a Apre e visualizza un file. (File | Apri)

C, c Chiudi file. (File | Chiudi)

S, s, + Pagina Successiva. (Visualizza | Pagina Successiva)

Space Pagina successiva in alto. (Visualizza | Pagina successiva in alto)

D, d, - Pagina Precedente. (Visualizza | Pagina Precedente)

BackSpace Pagina Precedente in alto. (Visualizza | Pagina Precedente in alto)

V, v Vai a Pagina. (Visualizza | Vai a Pagina)

I, i Informazioni sul file. (File | Informazioni)

R, r, F5 Rivisualizza la pagina. (Visualizza | Rivisualizza)

Z, z Seleziona il file (lo apre ma non lo visualizza). (File | Seleziona File)

N, n Salva con Nome. (File | Salva con Nome)

P, p Stampa tutte o alcune delle pagine in una stampante. (File | Stampa)

F, f Stampa tutte o alcune delle pagine in un File. (File | Stampa) con Stampa su File attivato.

T, t Estrae alcune pagine in un altro File. (File | Estrai)

M, m Mostra Messaggi Ghostscript. (File | Mostra Messaggi)

< Diminuisci la risoluzione di 1/1.2

> Aumenta la risoluzione di 1.2

F1 Guida in linea. (? | Sommario)

Ctrl+C, Ctrl+Ins Copia il bitmap visualizzato negli Appunti. (Modifica | Copia)

E, Cerca Testo. (Modifica | Cerca)

F3, Successivo. (Modifica | Cerca Successivo)

F4 A tutto Schermo. (Visualizza | A tutto Schermo)

F6 Adatta Finestra. (Visualizza | Adatta Finestra)

Frecce Scorrono di 1/16 di schermo.

Ctrl + Freccia Scorre di una schermata.

Page Up Scorre in su di una schermata (l'altezza della finestra).

Page Down Scorre in giù di una schermata.

Home Scorre fino al punto più in alto della pagina.

End Scorre fino al punto più in basso della pagina.


Opzioni della linea di comando

Uso:
 gsview32 [/D] [/Tn] nomefile
 gsview32 [/D] [/Tn] /F nomefile
 gsview32 [/D] [/Tn] /P nomefile
 gsview32 [/D] [/Tn] /S[porta] nomefile
 gsview32 [/D] [/Tn] /S["coda di stampa"] nomefile

Per avviare GSview e visualizzare nomefile.ps usare:

 gsview32 nomefile.ps

Per avviare GSview e stampare nomefile.ps usando Ghostscript. Questo è simile a File | Stampa, ad eccezione che non sarà richiesta la stampante (sarà usata l'ultima stampante usata da GSview) e GSview si chiuderà dopo che la stampa sarà conclusa.

 gsview32 /P nomefile.ps

Per avviare GSview e stampare nomefile.ps in un file usando Ghostscript (File | Stampa) con Stampa su File attivato usare:

 gsview32 /F nomefile.ps

Per avviare GSview e inviare nomefile.ps per la stampa direttamente alla stampante (File | Stampa File) usare:

 gsview32 /S nomefile.ps

Per avviare GSview e inviare nomefile.ps per la stampa direttamente alla porta della stampante LPT3: usare:

 gsview32 /SLPT3: nomefile.ps

Per avviare GSview e inviare nomefile.ps per la stampa direttamente alla coda di stampa della stampante "HP DeskJet Portable" usare:

 gsview32 "/SHP DeskJet Portable" nomefile.ps

GSview si chiuderà dopo che il file sarà accodato allo spooler di stampa.

Per avviare GSview in modalità di debug usare:

 gsview32 /D

In modalità debug GSview non rimuoverà i suoi files temporanei. Questo per permetterne la verifica dopo che GSview è stato chiuso. La modalità di Debug produce anche un output più dettagliato per File | Mostra Messaggi.

GSview in modo predefinito è avviato come multi-processo sotto Windows 95 e Windows NT, 'processo singolo' sotto Windows 3.1 / Win32s. Per cambiarlo, usare /T per rafforzare la modalità del processo, /T0 per selezionare la modalità 'processo singolo' e /T1 per selezionare la modalità multi-processo.

Al posto di aprire un file in una seconda copia di GSview, è possibile aprirlo nel GSview esistente oppure, se GSview non è già in esecuzione, in una nuova istanza di GSview usando:

 gsview32 /E nomefile

Per far in modo che GSview si chiuda:

 gsview32 /X

Nelle opzioni GSview non distingue tra maiuscole e minuscole: /p è lo stesso di /P.

Scambio Dinamico dei Dati


Scambio Dinamico dei Dati

GSview implementa un server DDE, servizio="GSview" e argomento="GSview". I comandi XTYP_EXECUTE che sono ammessi sono:
 [FileOpen("nomefile")]
 [FileExit()]
 [NextPage()]
 [PrevPage()]
 [GoBack()]
 [GotoPage(5)]
 [ShowWindow(nCmdShow)]
 [Command("linea di comando")]

Il comando [Command()] riconosce solo "nomefile" oppure "/P nomefile".

Non inviare più comandi assieme. GSview non si rifiuterà di eseguirli, ma l'esecuzione asincrona multi-processo interna a GSview potrà fare in modo che il secondo processo inizi prima che il primo sia terminato. Se c'è bisogno di inviare più comandi, spedirli separatamente e con delle pause tra di loro.

Ci sono due opzioni della linea di comando che causano l'invio di un comando DDE da parte di GSview ad un'altra copia di GSview. L'opzione della linea di comando /E usa [Command("linea di comando")][ShowWindow(1)]. L'opzione della linea di comando /X usa [FileExit()]


World Wide Web

La home page WWW per Ghostscript, Ghostview e GSview è presso
 http://www.cs.wisc.edu/~ghost/

GSview può essere registrato on-line presso

 http://www.ghostgum.com.au/
                              

GSview può essere usato come visualizzatore di file PostScript per molti browsers Web, sia sotto OS/2 che sotto MS-Windows. Per maggiori dettagli vedere la home page di GSview.

Thomas Merz ha scritto un manuale di Ghostscript che è disponibile in formato PDF dal sito WWW sopraccitato. Questo manuale è un estratto del libro scritto dallo stesso Thomas Merz intitolato PostScript and Acrobat/PDF, disponibile in Inglese e Tedesco.


Copyright

La voce del menu ? Informazioni su GSview fa vedere il messaggio di copyright e il numero di versione di GSview

 GSVIEW.EXE - Una interfaccia grafica a Ghostscript
 Copyright (C) 1993-2005, Ghostgum Software Pty Ltd.  Tutti i diritti riservati.

Questo file è parte integrante di GSview.

Questo programma è distribuito SENZA ALCUNA GARANZIA. L'Autore e il Distributore non si assumono alcuna responsabilità per le conseguenze risultanti dal suo uso e non assicurano che che esso sia rispondente ad una particolare funzione o che semplicemente funzioni, a meno che esse non siano precisate per iscritto. Vedere la GSview Free Public Licence (la 'Licenza') per ulteriori dettagli.

Ogni copia di GSview deve includere una copia della Licenza, normalmente sotto forma di file ASCII dal nome di LICENCE. La Licenza da diritto a copiare, modificare e redistribuire GSview, ma solo sotto certe condizioni descritte nella Licenza. Tra le altre cose, la Licenza richiede che l'avviso di copyright e questo avviso siano mantenuti in tutte le copie..

    Autore: Russell Lang, Ghostgum Software Pty Ltd
  Internet: gsview@ghostgum.com.au

Si prega di leggere l'argomento Problemi Comuni, il file di GSview Readme.htm e vedere la pagina WWW prima di inviare un messaggio all'autore.

GSview usa pstotext in una DLL esterna. pstotext è stato scritto da Andrew Birrell e Paul McJones. Esso è sotto

  Copyright (C) 1995-1996, Digital Equipment Corporation.

Per ulteriori dettagli vedere la licenza in pstotext.txt oppure pstotext.zip. Se non si è d'accordo con la licenza di pstotext, cancellare pstotext.zip, pstotxt2.dll e pstotxt3.dll.


Problemi Comuni

Problema: Non posso caricare la DLL di Ghostscript ...

GSview richiede la DLL di Ghostscript (gsdll2.dll di OS/2, gsdll32.dll di Win32). Questo messaggio di errore avviene normalmente se Ghostscript non è installato oppure se GSview non trova Ghostscript.

Dal menu di GSview selezionare Opzioni | Configurazione Avanzata e inserire il corretto percorso della DLL di Ghostscript. Per esempio

 c:\ghostgum\gsN.NN\bin\gsdll32.dll

Il messaggio viene reso anche se Ghostscript non può trovare il suo file di inizializzazione (es. gs_init.ps). Impostare Includi Path di Ghostscript correttamente.

Usando Win32s, fare attenzione di non avere già una copia della DLL Ghostscript caricata da un'altra copia di GSview. Win32s può caricare solo una copia della DLL di Ghostscript alla volta.

Se non è possibile avere GSview per avviare la DLL di Ghostscript correttamente, assicurarsi di poter configurare e avviare Ghostscript da solo.

Problema: La finestra Messaggi Ghostscript dice Can't find initialization file gs_init.ps.

Impostare Includi Path di Ghostscript in modo che punti ad una cartella contenente il corretto gs_init.ps.

Problema: La finestra Messaggi Ghostscript dice gs: Interpreter revision (XXX) does not match gs_init.ps revision (YYY).

Impostare Includi Path di Ghostscript in modo che punti ad una cartella contenente il corretto gs_init.ps. Non provare a visualizzare il file PostScript in una cartella di una vecchia versione di Ghostscript (ciò farà si che il vecchio gs_init.ps venga caricato non considerando Includi Path di Ghostscript).

Problema: la finestra Messaggi Ghostscript dice Wrong version of DLL found. Found version XXX Need version YYY.

GSview ha trovato una versione errata della DLL di Ghostscript. Installare la versione della DLL richiesta. Fare attenzione di avere una sola copia della DLL di Ghostscript installata sul proprio sistema.

Problema: GSview comunica che un file multipagina PostScript prodotto da MS-Windows contiene 0 pagine e sarà mostrata solo la prima pagina.

Questo avviene perché il documento non ha i commenti DSC corretti. Dal Pannello di Controllo, selezionare Stampanti, Opzioni..., quindi nella casella di gruppo Stampa su cliccare sul pulsante Stampante. Non si deve usare Stampa Su File Encapsulated PostScript per stampare files con più di una pagina. Il metodo corretto è di connettere la stampante a FILE:. In aggiunta, dal Pannello di Controllo selezionare Stampanti, Opzioni..., Avanzate e attivare Conforme ad Adobe Document Structuring Convention.

Il commento DSC %%Pages: 0 sta a significare che il documento non può produrre nessuna pagina. Questo perché l'operatore PostScript showpage non è usato. Se si cerca un documento PostScript che ha più di una pagina e contiene il commento %%Pages: 0, cambiare la prima linea da %!PS-Adobe- un %!. GSview ignorerà quindi i commenti DSC e permetterà di vedere tutte le pagine, ma solo nell'ordine originale. Effettuare un reclamo all'autore del programma che ha prodotto il file PostScript.

Alcuni driver di stampanti PostScript includono del codice che è specifico di una particolare stampante. L'output PostScript da questi drivers può essere non portabile e può non essere visualizzabile da GSview. Se si sta riscontrando questo problema, provare ad usare un driver PostScript generico come Apple LaserWriter II NT per stampanti PostScript di livello 2, oppure Apple LaserWriter Plus per stampanti PostScript di livello 1.

Per Windows 95, aprire le proprietà della stampante e selezionare la cartella PostScript Selezionare quindi Formato PostScript di Output = PostScript (massima portabilità - ADSC).

Problema: GSview comunica che "L'ordinamento di pagina è Speciale..."

Il documento usa il commento DSC %%PageOrder: Special che sta a significare che le pagine non possono essere riordinate in modo affidabile. Ciò può impedire a GSview la visualizzazione delle pagine in un ordine diverso dall'originale. Se si continua e si riordinano le pagine, si può incorrere in errori di PostScript. Il solo modo per impedire questo è di rigenerare il PostScript senza l'ordinamento di pagina speciale.

In modo predefinito Windows 95 crea i files PostScript che usano l'ordinamento di pagina speciale. Per disabilitarlo, aprire le proprietà della stampante e selezionare la cartella PostScript. Selezionare quindi Formato PostScript di Output = PostScript (massima portabilità - ADSC).

Problema: I files PostScript files prodotti da MS-Windows iniziano con un Control-D.

Per Windows 3.1:

Dato che questo avviene quando la casella di controllo Conform to Document Structuring Convention della stampante PostScript è attivata, questo deve essere considerato un errore del driver di stampa PostScript di MS-Windows. La sistemazione dell'errore è documentata nel file di MS-Windows PRINTERS.WRI. Modificare il file win.ini cercando le sezioni delle stampanti PostScript installate. In ognuna delle sezioni aggiungere CTRLD=0 come mostrato sotto.

 [Apple LaserWriter II NT,FILE]
 CTRLD=0

Per Windows 95:

Le impostazioni del driver della stampante PostScript ha una opzione (Proprietà, PostScript, Advanced) per eliminare il ^D all'inizio del documento. Fortunatamente l'impostazione predefinita è di non inviare il ^D prima della stampa.

Problema: i files PostScript prodotti da Word per Windows 6.0 causano un messaggio di errore "Missing %%Pages comment".

Congratulazioni. E' stato appena trovato un errore nei commenti DSC quando Word include un file EPS. Word avrebbe dovuto includere il file EPS all'interno delle linee

 %%BeginDocument: filename.eps
 %%EndDocument

Poiché Word non lo fa, GSview non può capire quante pagine ci sono nel documento e dove sono localizzate.

Si prega di effettuare una protesta alla Microsoft. Il problema è nel filtro EPSIMP.FLT versione 2.01 che ha bisogno di essere sistemato dalla Microsoft stessa.

Nel frattempo ci sono due soluzioni:

1. Selezionare Opzioni | Ignora DSC

2. Modificare il file PostScript per correggere i commenti DSC. Cercare nel file PostScript file altre linee contenenti

  %MSEPS Preamble

Per ognuna di queste linee, cercare successivamente l'inizio del file EPS incluso. Esso dovrebbe iniziare con una linea come

 %!PS-Adobe-3.0 EPSF-3.0

Al di sopra di queste linee aggiungere la linea

 %%BeginDocument: AddedByHand

Cercare quindi tutte le linee contenenti

 %MSEPS Trailer

Al di sopra di queste linee aggiungere la linea

 %%EndDocument

GSview dovrebbe essere quindi in grado di visualizzare il file correttamente.

Problema: GSview non riconosce i commenti DSC in files prodotti usando il driver Adobe PostScript 4.10 per Windows a 32-bit.

Non usare il protocollo di comunicazione 'Pure binary data. Cambiarlo nelle proprietà della stampante " PostScript | Advanced | Data format | ASCII data "

Problema: Cercando di aprire qualsiasi file viene reso:

 'Unrecoverable error: configuration error in setpagedevice'
 Failed to open device or install ViewerPreProcess hook: returns -26
 Page size may have been too large or resolution too high.
 Resetting page size and resolution

Si è verificato uno o più dei problemi descritti, nel qual caso si deve ridurre la dimensione della pagina, la risoluzione, la profondità oppure una combinazione delle tre. In alternativa è possibile usare -dFIXEDMEDIA nella variabile di ambiente di Ghostscript GS_OPTIONS. Quando si usa GSview, è più sicuro non usare affatto GS_OPTIONS e usare al suo posto Opzioni | Configurazione Avanzata | Opzioni di Ghostscript.


Altri Programmi Utili

RedMon è un controllo delle porte per Windows 95 e NT, che permette di reindirizzare la porta di una stampante a un programma. RedMon può essere usato con Ghostscript e una stampante non PostScript per emulare una stampante PostScript. Questa Stampante PostScript emulata può essere condivisa in una rete di computer network e apparirà come una stampante PostScript ai clienti della rete. Maggiori dettagli presso:
 http://www.cs.wisc.edu/~ghost/redmon/

RedMon include anche una linea di comando per scrivere un file nella coda di stampa di una Stampante Windows.

PrintFile di Peter Lerup è un'applicazione Windows ad interfaccia grafica che permette di inviare files ad una stampante e fornisce una elaborazione veloce per file di testo, PostScript ed altri. E' disponibile presso:

  http://hem1.passagen.se/ptlerup/

Vedere la pagina WWW di Ghostscript per altri utili programmi.


Altri Argomenti della Guida

A questi argomenti si accede normalmente premendo il pulsante ? nelle finestre di dialogo.

Mostra Messaggi
bzip2
zlib
All'interno di GsView


Mostra Messaggi

GSview usa Ghostscript per visualizzare o stampare i files PostScript. Mostra Messaggi visualizza l'output di console da Ghostscript, ed è molto utile quando si presentano degli errori PostScript. Può essere necessario effettuare lo scorrimento indietro per vedere l'inizio del messaggio di errore.

Il testo nella finestra Mostra Messaggi può essere copiato sugli Appunti. Se nessun testo è selezionato, l'intero testo sarà copiato sugli Appunti. Se del testo è evidenziato, solo esso sarà copiato sugli Appunti

Le spiegazioni di alcuni dei messaggi di errore che possono apparire in Mostra Messaggi possono essere trovate all'argomento Problemi Comuni.


bzip2

Se si tenta di caricare un file che è stato compresso da bzip2, GSview tenterà di caricare la DLL bzip2 e quindi di decomprimerlo in un file temporaneo.

Se si riceve un messaggio di errore Errore nel caricamento di bzip2 DLL... probabilmente non c'è la DLL bzip2 disponibile. E' possibile ottenerla dallo stesso sito da cui si è ottenuto GSview oppure da

 ftp://mirror.cs.wisc.edu/pub/mirrors/ghost/ghostgum/

Mettere la DLL di bzip2 nella stessa cartella dell'EXE di GSview. libbz2.dll è per Win32. Per questo aspetto non c'è la DLL bzip2 per Win16 o OS/2.

bzip2 è sotto Copyright 1996-2000 di Julian Seward Il codice sorgente può essere ottenuto da

 http://sourceware.cygnus.com/bzip2/index.html


zlib

Se si tenta di caricare un file che è stato compresso da gzip, GSview tenterà di caricare la DLL zlib, quindi lo decomprimerà in un file temporaneo.

Se si riceve un messaggio Errore nel caricamento della DLL zlib... probabilmente non c'è la DLL zlib disponibile. E' possibile ottenerla dallo stesso sito dove è stato ottenuto GSview oppure da

 ftp://mirror.cs.wisc.edu/pub/mirrors/ghost/ghostgum/

Mettere la DLL zlib nella stessa cartella dell'EXE di GSview. zlib16.dll è per Win16. zlib32.dll è per Win32. zlib2.dll è per OS/2.

zlib è sotto Copyright 1995-1996 di Jean-loup Gailly e Mark Adler. Il codice sorgente può essere ottenuto da

 http://www.info-zip.org/pub/infozip/zlib/


All'interno di GsView

GSview usa le DLL di Aladdin Ghostscript per produrre l'immagine dei files PostScript.

Sotto Win32s, le DLL di GS possono essere usate solo un'applicazione alla volta. Sotto Windows 95, Windows NT e OS/2, le DLL di GS possono essere usate da molte applicazioni alla volta (purché ci sia abbastanza memoria). Usato sotto Win32s, GSview deve scaricare le DLL di GS mentre stanno per essere usate da gvwgs.exe per la stampa.

gsv16spl.exe è una applicazione a 16 bit di Windows usata da GSview per effettuare lo spool dei files da GSview di Win32s. gsv16spl non può essere usato da solo ma deve essere avviato da GSview. Questo programma non è usato da Windows 95 o NT.

gvwgs32.exe (Windows) e gvpgs.exe (OS/2) sono dei programmi che caricano le DLL di GS per la stampa. Sarebbe possibile usarli dalla linea di comando, ma dato che cancellano i files elencati da maggiore sicurezza usare gswin32.exe (Win32), gswin32c.exe (Win32 console) oppure gsos2.exe (OS/2).


Created automatically by doc2html